Descrizione

Biopittura Primavera. È un’idropittura liscia per interno, formulata con componenti naturali e senza l’utilizzo di proteine animali. Si applica a pennello, rullo o a spruzzo e dona alla superficie un effetto morbido e opaco mantenendo pressoché inalterato il grado di permeabilità al vapore.

CAMPO DI APPLICAZIONE Biopittura Primavera si applica in interno su tutte le superfici stabili, asciutte e ben ancorate sia nei vari strati pittorici che al il supporto. Verificare che le superfici abbiano un uniforme grado di assorbimento, non vi sia la presenza di polveri, di umidità di risalita e di sali superficiali. Tutte le parti incoerenti ed instabili devono essere rimosse e ripristinate.

 COMPONENTICarbonato di calcio, metilcellulosa, amido, glicerina, gomma arabica, borati, olio di lino cotto, titanio, antischiuma.

PREPARAZIONE DEL SUPPORTO E APPLICAZIONE

Per una corretta e duratura applicazione del prodotto, rispettare le seguenti indicazioni: Su nuovi intonaci tradizionali a base calce e cemento, intonaci a base di calce idrulica naturale e di grassello di calce, si suggerisce prima della sua stesura, l’utilizzo di un fondo Dura o Scialbo. Applicare i fondi Spring Color Dura e Scialbo anche su supporti in cui è necessario uniformare la superficie sia in presenza di piccole imperfezioni che in presenza di difformità nell’assorbimento. Su supporti di intonaco con alte temperature o in condizione di forte evaporazione inumidire il fondo in base all’assorbimento del supporto. Per i supporti che abbiano un grado di assorbimento non adeguato, si suggerisce, prima della sua stesura, l’utilizzo di Primer Centri Storici.  Biopittura Primavera si ancora su strati pittorici esistenti di vecchia o di recente fattura previa la verifica del loro perfetto ancoraggio e del necessario grado d’assorbimento. Nel caso non rispondessero a questi requisiti si suggerisce la totale o parziale rimozione. Su superfici finite a base gesso è necessaria la verifica in opera della compatibilità con l’idropittura Biopittura Primavera. Nel caso di uno spolverio accentuato o di assorbimenti anomali, è necessario procedere con la stesura di uno specifico fondo-fissativo.                                                                                                                                                             Su cartongesso, è necessario rasare tutta la superficie con Stucco Naturale e/o applicare uno dei fondi Spring Color, Scialbo, Dura o Primer Centri Storici steso a due mani. I supporti da trattare devono essere sani, consistenti, omogenei e puliti. Lasciare intercorrere almeno 6-8 ore tra le varie stesure di prodotto, comunque assicurandosi che la superficie da tinteggiare sia perfettamente asciutta. La temperatura di esercizio delle superfici da tinteggiare deve essere compresa tra i 7°C e i 30°C, sia durante la stesura che nelle successive 24 ore. Lo strato pittorico deve essere di sottile stesura ed è applicabile a pennello, a rullo e a spruzzo.

DILUIZIONE: 1° mano 15-20% – 2° e mani successive 20-30% RESA: 8-10 mq/lt ciclo per mano, fermo restando la ruvidità e l’assorbimento del supporto.

 ATTREZZI: pennello, rullo a pelo corto, a spruzzo.

COLORE: bianco COLORABILE: con riferimento al sistema colorimetrico terre effervescenti Spring Color, utilizzando terre naturali, minerali, ossidi e pigmentazioni alcalino resistenti.